Il Gruppo Vigevano I degli Scouts d'Europa nasce a Vigevano verso la fine dell'estate del 1996 come derivazione del Gruppo di Mortara per volontà del parroco Don Gabrile (Leonardi) presso la Parrocchia Gesù Divin Lavoratore; Pierfranco Cervio è il Capogruppo.

 

Nei locali sottostanti la chiesa venne individuato lo spazio da sistemare e utilizzare come propria sede; con l’aiuto di diversi genitori e di tutta la parrocchia vennero realizzate le infrastrutture ed i soppalchi necessari. In parallelo alcuni giovani della parrocchia si rendono disponibili per essere la prima generazione di capi Vigevanesi frequentando le unità di Mortara, svolgendo attività con i primi ragazzi accorsi ad iscriversi, frequentando i necessari campi scuola.

 

Nel 1997 a Don Gabriele succede Don Mauro (Bertoglio) anche lui già radicato nel mondo scout e il 22 gennaio 2000 il gruppo viene ufficialmente autorizzato con una propria autonomia locale ed il nome di Stella Polare; i colori del fazzolettone sono gli stessi della contrada storica di S.Crispino e S.Crispiniano di cui la Parrocchia è sede di riferimento: il giallo su sfondo blu (intenso).

 

 

Dai venti circa iniziali, già nell’Ottobre del 2002, il Gruppo arriva a contare circa settanta iscritti.
Il pur insostituibile spazio, diviene inadeguato per le nuove esigenze, rendendo necessario trovare al più presto nuovi locali per sistemare tutti i ragazzi e le ragazze che ogni sabato affollano le attività.

Il portico adiacente all'Oratorio che si affaccia sul campo di pallacanestro viene subito offerto da Don Mauro e dopo i lavori di muratura e allestimento è divenuta sede ospitante i Lupetti, le Coccinelle ed il Clan.

Recentemente il gruppo ha allestito le nuove sedi presso la parrocchia di S. Maria di Fatima grazie ad una generosa offerta di nuovi spazi del Parroco Don Gabriele.
 

L 'assistenza spirituale dei Sacerdoti ha insegnato a capi e ragazzi a cogliere nel creato la presenza di Dio, le sedi sempre più accoglienti, le continue attività sempre più entusiasmanti e coinvolgenti, hanno contribuito in modo determinante ad interessare sempre ragazze e ragazzi nelle varie attività.

Accanto alle consuete attività, alle uscite, ai campi estivi, ai campi mobili, gli Scouts d'Europa di Vigevano hanno avuto, come molti altri fratelli scout d'Italia e d'Europa, l'occasione di vivere momenti particolarmente intensi, occasioni insostituibili di crescita personale e di aggregazione.

 

Ne sono solo un esempio le indimenticabili giornate nella torrida estate 2000, a Roma in occasione del Giubileo, le giornate dell'Eurojamboree del 2002 in Polonia, dove sono confluiti oltre novemila scouts d 'Europa; il Campo Mobile internazionale del 2007 in Polonia e Slovacchia e l' Eurojam in Normandia nel 2014 dove a riunirsi questa volta sono stati bel 12.000 tra ragazzi e capi provenienti dai diversi paesi europei aderenti all' associzione con una prima e straordinaria apertura ai fratelli del Canada!

 

Quei bambini, che nel 1997 furono i primi lupetti e le prime coccinelle, ai quali molti altri, nel corso degli anni si sono aggiunti, sono ormai responsabili delle varie unità del Gruppo e attivi suoi membri. Molti altri se ne aggiungeranno, qualcuno forse, per stanchezza o per debolezza lascerà, ma la splendida ruota dell'avventura educativa scout continuerà a girare e, se il Signore vorrà, ci consentirà di festeggiare con immutato entusiasmo, gioia, sacrificio, fatica, amore, con tutti i nostri ragazzi e nel nome suo.